PIDOCCHI: SICURA DI SAPERE COME ELIMINARLI IN FRETTA?

Inizio della scuola: inizio dei pidocchi.
Non che non ci abbiano tenuto compagnia anche questa estate, con centri estivi e campus vari pieni di bambini.
Però la scuola è una vera garanzia: ciao amico, mi dai un passaggio sulla tua testa? 
La nota positiva del periodo è che si può restare fuori casa a fare l’operazione più noiosa: passare ripetutamente il pettinino sui capelli asciutti,evitando così di spargere ospiti per il bagno.
Non ti ho convinta? No, hai ragione, nessuna nota positiva.

I ragazzi ed i bambini stanno molto vicini, per gioco o…per farsi i selfie! Quando ero bambina io niente selfie, pidocchi e stop.

Sai che i pidocchi non saltano? I pidocchi camminano, sulle loro 6 zampette, e si muovono velocemente da una testa all’altra. Percorrono fino a 30 cm al minuto, maledetti animaletti. 

COSA FARE SUBITO: PRIMO PASSO corri in farmacia e acquista un trattamento che li uccida e il pettinino di metallo. Cerchi metodi naturali? Esistono vari metodi per uccidere le bestiole: per soffocamento e per blocco del sistema nervoso. I prodotti oleosi uccidono per soffocamento,  le piretrine bloccano la vita del pidocchio e mettono in seria difficoltà le larve. Le piretrine sono derivate dal piretro: pianta verde, naturale e che uccide i pidocchi. 

SECONDO PASSO: a testa ASCIUTTA, sul lavandino bianco e pulito, metti la vittima a testa in giù e passa il pettinino a denti fitti per vedere bene i pidocchi: così li riconoscerai, vedrai i residui che lasciano, e ti servirà nei giorni successivi per controllare. Già in questo modo ne toglierai parecchi. E’ importante che tu impari a riconoscerli e a capire se ci sono ancora oppure se puoi tirare un sospiro di sollievo.

TERZO PASSO: applica il trattamento a capello asciutto. I pidocchi bagnati si chiudono su sé stessi e si proteggono. Mentre aspetti quei 15 minuti che ti consiglio (o di più se il trattamento lo richiede), devi continuamente passare il pettinino e rimuovere più bestiole possibile. Poi lava bene con uno shampoo che ammorbidisca le lendini, in modo che si stacchino facilmente, vive o morte che siano. Evita di lavare i capelli nei due giorni successivi al trattamento.
Nessun trattamento uccide tutte le uova.
Dovrai fare un secondo trattamento dopo la schiusa di quelle rimaste e prima che depongano altre uova.

QUARTO PASSO: fai il giro della casa e togli federe, lenzuola, copridivani, accappatoi, salviette, maglie, berretti, sciarpe e tutto quello che può essere venuto a contatto con i capelli nei due giorni precedenti la scoperta. 
Di questi tessuti puoi fare due cose: lavarli a 60 o 90 gradi e metterli in asciugatrice (con la certezza di essiccare i pidocchi) oppure metterli in un sacco e aspettare due settimane, tempo in cui larve e pidocchi saranno sicuramente morti.
Passa l’aspirapolvere, non serve altro: né detersivi, né disinfettanti.

QUINTO PASSO: revisione con pettinino di tutta la famiglia. Se un componente rimane con i pidocchi, non te la cavi più e devi ritornare alla casella di partenza. il trattamento deve essere contemporaneo su tutti i famigliari. Pensaci bene, gli adulti possono anche fare da soli! 

SESTO PASSO: ripeti l’operazione pettinino ogni sera per almeno 6 sere. I pidocchi depongono 8 uova al giorno. Fanno 64 nuovi inquilini a settimana. Se preferisci evitare di trovarteli tutti insieme, bastano 5 minuti ogni sera per verificare che vada tutto bene. Sono sicura che fai cose molto più complesse per i tuoi bimbi, e più spesso.

ULTIMO PASSO: sei vicina alla meta! Ripeti un trattamento a distanza di qualche giorno (in base a quanto scritto sulla confezione), lega i capelli, usa lo spray preventivo e una volta a settimana passa il pettinino per controllo. Ora che li conosci non ti sfuggiranno.

VADO IN PISCINA, NON POSSO AVERE I PIDOCCHI:
non è vero che i pidocchi preferiscono capelli poco puliti.
Sono molto democratici e amano qualsiasi ambiente.
Certo, sui ricci è più facile uncinarsi, però non fanno certo distinzioni; nemmeno gli adulti vengono risparmiati, non illuderti!

NON HO I PIDOCCHI PERCHE’ NON MI GRATTO!
Non sentire prurito non significa nulla. Spesso il prurito è poco evidente, e quando compare la grande quantità di insetti può essere davvero difficile da eliminare. 

SARA’ STATO IL GATTO DEL VICINO!
Povero micio, che sia un altezzoso scroccone o un ruffiano coccolone, di sicuro non ha portato pidocchi. I pidocchi sono solo per umani,e si passano tra umani. A ognuno il suo parassita!

 A CASA DA SCUOLA?
Tenere i bimbi a casa da scuola o dalla scuola dell’infanzia non serve. E’ importante invece avvertire le insegnanti, il direttore e il personale dei bus o della piscina che tuo figlio frequenta. Così le altre mamme terranno le antenne dritte, i capelli legati e useranno uno spray preventivo. E ti ringrazieranno

Lascia un commento